Todo Cambia*

*il titolo lo rubo a una splendida canzone di Mercedes Sosa.

Quando una novità irrompe nella nostra vita, ne parliamo, ne scriviamo, ci pensiamo ogni momento della giornata. A naso, questo capita in qualsiasi ambito. Bello o brutto che sia, solitamente, funziona così. Funziona così anche quando la novità è di un’importanza epocale. Un amore, un’amicizia, un trasferimento, il lavoro sempre sognato… e chi più ne ha più ne metta.

Quando ho aperto questo piccolo “album”, ero fermamente convinta che lo avrei aggiornato con regolarità, che lo avrei alimentato con passione, senza sosta, per sempre. Ma così non è stato. Tante cose, tante esperienze ed emozioni, seguono questa “curva di realtà”. Bello o brutto che sia, appunto.

Le relazioni, quella con noi stessi e quelle con gli altri, vivono di alti e bassi. E, solitamente, dalle montagne russe iniziali, nel bene o nel male, col tempo, le oscillazioni tendono a normalizzarsi.

Quando la curva si trasforma in retta, sono tre – principalmente – gli scenari che possono  venirsi a creare:

1 – La retta resta retta. Per sempre. (Nel bene e nel male.)

2 – La retta s’impenna o si spezza. Per un evento accidentale. (Nel bene o nel male.)

3 –  La retta si fa onda. Per una scelta. (Nel bene. Punto.)

In questi 3 anni (sì, tra un mese saranno tre anni), Brina ha fatto dei progressi inimmaginabili all’inizio. Il suo rapporto con se stessa, la relazione con Margot, il suo sguardo sul mondo e su chi lo abita, la fiducia reciproca che si è instaurata tra lei e me… tutto è stato evoluzione, scoperta, sorpresa, crescita. Per tutti.

La nostra è stata sempre una retta, in salita (nel bene, per fortuna), ma pur sempre una retta.

2015-07-20-08-44-23

Ieri ho ricevuto una telefonata. Una telefonata da una ragazza che ha adottato un cane che per anni è stato costretto a vivere rinchiuso in uno spazio angusto e buio. Fuori dal mondo. Un cane condannato alla reclusione e alla solitudine, proprio come Brina, prima che l’associazione “Zampe alla Riscossa” le regalasse la libertà.

Taglio corto: Questa mattina sono uscita di casa, nei mie panni si Istruttore Cinofilo, e per la prima volta ho coinvolto Brina nel mio lavoro, nel ruolo di “cane tutor”. L’ho portata con me con l’intima convinzione che la sua esperienza di vita avrebbe potuto aiutare il piccolo terrier da poco arrivato a Milano. Le ho chiesto di accompagnarmi senza sapere se il ruolo di cui volevo investirla le sarebbe piaciuto. Ho deciso di rischiare.

Ne è valsa la pena. Per tutti. Per lui, che ha vissuto un’esperienza importante, profonda e costruttiva. Per me, dato che ho avuto la possibilità di affrontare il mio lavoro con una Socia d’eccezione. Ma, soprattutto, per lei. Per Brina, che si è calata nel suo ruolo con una naturalezza inaspettata e una serietà da professionista scafata.

Difficile spiegare ciò che è accaduto nel dettaglio. Impossibile quasi. E forse è bene così. Sono curiosa di cosa mi racconterà la proprietaria del piccolo “York Russell” nei prossimi giorni. Per il momento, mi godo l’immagine di Brina che dorme serena e soddisfatta (e – rullo di tamburi – a pancia all’aria) sul divano accanto a me.

Insomma, per chiudere: Ho scelto di rischiare. Ho scelto di portare la nostra relazione in una dimensione diversa. Ho chiesto molto a Brina. Avrei potuto evitarlo. Avremmo continuato a stare bene una accanto all’altra. Di certo, però, non avremmo fatto questo “salto quantico” che, a partire da oggi, ci farà vedere il mondo con occhi diversi.

Todo cambia. Tutto cambia. Alcune cose cambiano di per sé. Altre le possiamo cambiare. Ma ci vuole coraggio. E un pizzico di incoscienza.

Un sorriso,

M.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...